Premessa
La scuola considera:
•    i viaggi d’istruzione in Italia e all'estero, compresi quelli connessi con attività sportive;
•    le visite guidate della durata di un giorno presso località di interesse storico-artistico, aziende, mostre, musei, gallerie, fiere, convegni, parchi, riserve naturali;
•    i viaggi di integrazione della preparazione di indirizzo quali visite a complessi aziendali, partecipazione a fiere, mostre, manifestazioni, concorsi;
•    gli  scambi culturali, stages nell'ambito di programmi comunitari o di progetti,
parte integrante e qualificante dell’offerta formativa e momento privilegiato di conoscenza, comunicazione e socializzazione.
Tutte le attività sopraindicate esigono una preventiva fase progettuale fin dall'inizio dell'anno scolastico; è dunque assolutamente necessario che  la visita guidata o il viaggio nasca dalla programmazione condivisa del Consiglio di classe e approvata dal Collegio Docenti. La loro elaborazione si deve realizzare attraverso la partecipazione attiva dei docenti, con il coinvolgimento delle altre componenti in sede di proposta.


Leggi tutto il Documento...